Eugenio Corti

Lo sterminio dei contadini kulaki

Affermano Voegelin e Del Noce che “è emerso nelle nostre società moderne un fenomeno nuovo, il divieto di fare domande, come consapevole, deliberata, e sapientemente elaborata ostruzione della ratio; da non confondere con la semplice resistenza all’analisi, fenomeno di tutti i tempi” (1).

Senza dubbio tra le domande che oggi è più severamente vietato fare ci sono quelle relative a certe imprese compiute dai comunisti là dove hanno preso il potere. In particolare non si deve pretendere di sapere cos‘è oggettivamente accaduto in Russia durante la ‘dekulakizzazione’, o eliminazione dei contadini piccoli proprietari, categoria grosso modo corrispondente ai nostri ‘coltivatori diretti’.

Un’iniziativa culinaria dedicata a Eugenio Corti

Domenica 17 settembre 2017, un percorso enogastronomico porterà a scoprire antiche ville, chiese ed oratori quattrocenteschi, oltre a cortili e cascine legati alle antiche tradizioni contadine della Brianza. Tutto questo ricalcando alcune tappe narrate nel romanzo “Il Cavallo Rosso” dello scrittore besanese Eugenio Corti. Un percorso dove ad ogni tappa corrisponderà una portata di un ricco menù.